Sei tu il testimone di nozze?

Venerdì, 03 Maggio 2019

Sei tu il testimone di nozze?

Il tuo migliore amico o la tua amica di sempre si sposa e ti ha chiesto, non con poca emozione, di essere testimone di nozze. Quali sono, per tradizione, responsabilità e compiti di questo ruolo? A volte può esserci un po’ di confusione, quindi ti aiutiamo con 5 consigli pratici e non.


1. Le prassi burocratica

Il matrimonio civile non vale anche per la chiesa. Mentre sposandosi in chiesa, gli effetti sono anche civili: qualsiasi sia il tipo di cerimonia che vivrai al fianco del tuo amico non dovrai occuparti degli aspetti burocratici. Generalmente sono gli sposi che si recano al comune di residenza per la richiesta delle pubblicazioni. Certo, sarai testimone dell’unione davanti alla legge, ma per compilare il registro del matrimonio basterà una tua firma a chiusura della cerimonia, insieme ad alcuni dati anagrafici.


2. Organizzazione del matrimonio

È qui che il tuo ruolo di testimone passa dall’emozione all’azione. Oltre al supporto psicologico in un periodo un po’ frenetico, man mano che si avvicina il grande evento, gli aspetti su cui essere d’aiuto non sono pochi: accompagnare gli sposi a scegliere l’abito, le fedi, magari anche aiutarli nelle decisioni in merito a location o del catering.


3. Effetto sorpresa!

Sempre più spesso i testimoni si occupano dell’organizzazione a sorpresa della festa di addio al celibato o nubilato. Che si tratti di un’uscita in compagnia, una cena, oppure di un weekend fuori porta, mettere d’accordo tutti gli amici o le amiche non è sempre facile come può sembrare. Ti consigliamo di iniziare con l’organizzazione di questo piccolo (ma molto divertente!) evento, con molti mesi d’anticipo.


4. Il giorno delle nozze

Ricordati le fedi! Sembra una banalità, ma l’emozione a volta gioca brutti scherzi. Durante la giornata aiuta gli sposi nel far rispettare il plan, dai una mano nell’accoglienza degli ospiti e fai attenzione affinché non ci sia nessun motivo di stress per i due protagonisti: la loro serenità è fondamentale.

 

5. L’imprevisto

La pioggia, una macchiolina sull’abito, qualche cambio nella disposizione dei tavoli… il quinto consiglio riguarda tutto quello che può succedere di imprevisto. Ti servono calma, buon senso e un pizzico di creatività per supportare gli sposi e, sdrammatizzando, superare ogni piccolo ostacolo.