Parliamo di eventi aziendali e di Event-planner: chi è? Come sceglierlo?

Eventi Mercoledì, 14 Marzo 2018

Parliamo di eventi aziendali e di Event-planner: chi è? Come sceglierlo?

Molte aziende che scelgono di ambientare eventi e meeting qui a Villa Canal incaricano una figura all’interno del team marketing per seguire l’intera organizzazione. Molte altre, invece, preferiscono affidarsi a professionisti del settore come gli event-planner, consulenti esterni formati per seguire l’intero flusso dei lavori: dalla fase creativa a quella di vera e propria “produzione”. Si tratta di un termine forse un po’ tecnico, ma che sicuramente rende l’idea del grande lavoro che richiede un evento di successo.
In base alla nostra esperienza ci sono alcune caratteristiche che è utile valutare nella scelta del planner per il vostro evento aziendale. E sono queste.


Lo stile è tutto

Chiedi di sfogliare un "portafoglio eventi": ti aiuterà a capire le atmosfere che il planner ha creato in passato e a sintonizzarti sul suo stile. Colleghi o clienti che parteciperanno si troveranno a loro agio in un contesto simile? Percepiranno un mood in linea con l’immagine aziendale che vuoi trasmettere?


L’esperienza è nei dettagli

Approfondisci gli eventi in portafoglio chiedendo dettagli concreti. A quale settore apparteneva l’azienda? Quante persone hanno partecipato? Quante ore è durato l’evento? Ci sono state delle difficoltà? Come e in quale timing sono state superate? Sviscerare tutto nei minimi dettagli aiuta a valutare e anticipare possibili criticità, senza lasciarsi affascinare esclusivamente dall’approccio artistico.


La scelta dei collaboratori

Catering, agenzia di comunicazione, hostess, hotel, servizi di transfer…: chiedi il nome dei fornitori con cui collabora e approfondisci le loro referenze, magari online o tramite passaparola. Anche quando la fiducia è massima, un controllo in più è vincente.